Il presente sito web utilizza i cookie, compresi quelli per scopi pubblicitari, cookie dei social media e cookie analitici. Per sapere quali cookie utilizziamo e in che modo è possibile modificare le impostazioni dei cookie, fare clic qui. Continuando a navigare sul presente sito web, l'utente accetta il nostro utilizzo dei cookie

  Per saperne di piu'

Approvo

Il presente sito web utilizza i cookie, compresi quelli per scopi pubblicitari, cookie dei social media e cookie analitici. Per sapere quali cookie utilizziamo e in che modo è possibile modificare le impostazioni dei cookie, fare clic qui. Continuando a navigare sul presente sito web, l'utente accetta il nostro utilizzo dei cookie

Denervazione Articolazione Sacro Iliaca

Le ramificazioni laterali posteriori sono responsabili della trasmissione dei segnali nocicettivi dall'ASI (articolazione sacro-iliaca) e dalle strutture circostanti fino al SNC (sistema nervoso centrale).

Studi anatomici suggeriscono che il numero e il percorso di queste ramificazioni laterali è variabile. Questo fatto non è solo dimostrato tra un individuo e l'altro, ma per uno stesso individuo può variare anche da una parte e dall'altra e fra livello e livello.

Non c'è correlazione fra posizione del nervo ed i punti di riferimento ossei identificabili per fluoroscopia.

Questa variabilità rappresenta una sfida ai clinici che cercano di trattare il dolore cronico dell'articolazione sacro-iliaca.

La sfida principale nel trattare il dolore cronico dell'articolazione sacro-iliaca (SI) è di andare a cogliere le ramificazioni laterali afferenti che scorrono tra la regione SI dolorante e i fori sacrali posteriori.

Il sistema Sinergy

In questo intervento un introduttore Sinergy per il controllo del dolore viene applicato in un punto tra il forame sacrale posteriore e l'ASI. Una sonda Sinergy per il controllo del dolore è inserita mediante l'introduttore nel tessuto appena al di sopra della faccia posteriore dell'osso sacro.

Attraverso l'elettrodo si invia energia a radiofrequenza che viene rilasciata in maniera concentrata attorno ad esso.

L'elettrodo è raffreddato con un sistema di circolazione interna ad acqua. L'energia a radiofrequenza riscalda l'elettrodo. Questa combinazione crea delle lesioni di grande volume senza provocare un riscaldamento eccessivo dell'elettrodo.

Vengono quindi create delle ulteriori lesioni. Riposizionando gradualmente l'introduttore e l'elettrodo si possono creare delle ulteriori lesioni finché tutte le ramificazioni laterali tra il foramina sacarali posteriori e l'ASI siano stati interrotti.

 

 

 

Video procedura operatoria 

 

 

 

 

 

 Video Animazione

 

 
 
Partners:
           
     
     
     
     
     
     
     

 

CUP,CENTRO UNICO DI PRENOTAZIONI: TELEFONO 3393575006

PER INFORMAZIONI,E CONTATTI VIA MAIL:  BUCCI@STUDIOSATA.EU

© 2017 Studio SATA.