Il presente sito web utilizza i cookie, compresi quelli per scopi pubblicitari, cookie dei social media e cookie analitici. Per sapere quali cookie utilizziamo e in che modo è possibile modificare le impostazioni dei cookie, fare clic qui. Continuando a navigare sul presente sito web, l'utente accetta il nostro utilizzo dei cookie

  Per saperne di piu'

Approvo

Il presente sito web utilizza i cookie, compresi quelli per scopi pubblicitari, cookie dei social media e cookie analitici. Per sapere quali cookie utilizziamo e in che modo è possibile modificare le impostazioni dei cookie, fare clic qui. Continuando a navigare sul presente sito web, l'utente accetta il nostro utilizzo dei cookie

Nevralgia del Pudendo

Il dolore nel distretto ano-perineo-genitale con distribuzione periferica,è dovuto ad una lesione algogena nel nervo pudendo.

Le cause di questa affezione possono essere le più svariate e si prestano a diverse interpretazioni. Può originare a seguito di un trauma,spesso cronico,durante un rapporto sessuale,a seguito di interventi endoscopici nella zona pelvica, come esito di frattura alla spina ischiatica,ecc. Di certo il suo inizio è rappresentato da una compressione delle fibre nervose,che originano a livello sacrale, ad uno o più livelli lungo il suo decorso.

Colpisce prevalentemente il sesso femminile,e,a seconda della sua intensità,può essere davvero invalidante.

I dolori della neuropatia,circoscritti nella zona ano-genitale, sono la sensazione di bruciore ,il formicolio,scosse elettriche più o meno intense.Viene spesso descritta la sensazione di avere delle punte di spillo conficcate nella zona pelvica o della presenza di un corpo estraneo a livello rettale.

Ciò può comportare una serie di effetti collaterali quali ad esempio la difficoltà a mantenere la posizione seduta e disturbi delle funzioni vescicali e anali.

La cura della neuropatia del pudendo si avvale della terapia farmacologica,dei trattamenti osteopatici e fisiatrici,di infiltrazioni mirate ecoguidate con antiifiammatori,e di tecniche riabilitative del pavimento pelvico, oltre che della procedura di radiofrequenza pulsata

Se i disturbi permangono oltre sei mesi,se le cure e i trattamenti non hanno portato ad un miglioramento soddisfacente della sintomatologia dolorosa, la neuromodulazione sacrale o attraverso la stimolazione del nervo tibiale posteriore alla caviglia, con dispositivo Bioness,è in grado di apportare un notevole beneficio.

 
Partners:
           
     
     
     
     
     
     
     

 

 

   
Studio S.A.T.A.
Dr. Rodolfo Bucci
Anestesiologia. Terapia e cura del dolore.
Telefono: +39 0125 613183
Mobile:    +39 339 3575006
Email:      bucci@studiosata.eu
Via Circonvallazione, 6, 10010 Banchette d'Ivrea (TO)
P.I. 02139660019
               

 

© 2017 Studio SATA.